GIOVANISSIMI – L’ESSENZA DEL CALCIO (12-14 ANNI)

Il mondo dei Giovanissimi è comunemente chiamato l’essenza del calcio!

A questa età il ragazzo inizia a scegliere e se sono stati bravi i nostri colleghi di scuola calcio, saprà fare. Più velocemente sceglierà e più veloce sarà la sua azione. Nei giovanissimi possiamo tranquillamente inserire la situazionalità perchè il ragazzo è pronto a recepirla. Ovviamente noi facciamo sempre una descrizione generale, a 12 anni ci sarà il ragazzino più preparato e pronto e ci sarà chi invece ha bisogno ancora di un pò di tempo…

Il nostro compito sarà quello di dare loro gli strumenti.. di preparargli la situazione e saranno loro a scegliere e decidere.. saranno maturi anche per capire i loro errori ma siamo sempre vigili, in questo momento far notare gli errori e correggerli subito è importantissimo.

I giovanissimi oramai sono quasi degli adulti e possiamo lavorare tranquillamente con loro sulla resistenza, la forza e la rapidità. Ovviamente ricordiamoci sempre che sono ancora in fase di sviluppo e che non possiamo lavorare con carichi pesanti, cerchiamo di lavorare senza troppa attrezzatura e a corpo libero.

Dai giovanissimi possiamo chiamarci allenatori, calcio a 11, ruoli, tattica individuale e perchè no, anche un minimo di collettiva di reparto, principi di gioco… tutto ciò che è il calcio riguarda i giovanissimi. Abbiamo due anni a disposizione per consegnare agli allievi un ragazzo da prima squadra.. a cui manca solo un pizzico di esperienza!!

Dobbiamo creare calciatori intelligenti e con abilità tecnica prima di tutto.. lavoriamo con la palla.. sempre.. anche quando abbiamo voglia di farli correre, allenare, ma perchè pensate che con la palla non si possa correre? Le partite a tema, i giochi di posizione, le inferiorità numeriche sono solo pochi esempi di come si possa far correre come pazzi dietro una palla e con un senso logico di allenamento (produttivo) il ragazzo… mantenendo anche una situazionalità che si ricreerà in partita molte volte.

Lo scopo dell’allenamento deve essere chiaro a tutti:

“RICREARE LE CONDIZIONI CHE IL RAGAZZO RITROVERA’ IN PARTITA”.

SCATTI RIPETUTI E BREVI.. UNO CONTRO UNO.. DUE CONTRO DUE.. TRE CONTRO TRE.. QUATTRO CONTRO QUATTRO.. SEI CONTRO QUATTRO.. 7 CONTRO 4.. ECC ECC ECC..

Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.